Garay

La Palma del Condado, Andalusìa - Spagna

Mario Garay nasce da una famiglia di viticoltori: il nonno paterno era enologo, mentre la famiglia materna produceva vino.

Da Cacabelos, in Castilla y Leon, Mario giunge a La Palma del Condado per amore.

L’azienda Garay viene fondata nel 2013. Prima di questa data Mario conferiva le uve ad altre aziende del paese ma, non ritenendole capaci di valorizzarle, decide di mettersi in proprio.

Bodegas Garay consta circa 5 ettari (in espansione) e la varietà coltivata è lo Zalema, un’uva a bacca bianca; quello di Garay è il primo vigneto di Zalema in produzione biologica certificato dal CAAE.

I vigneti con viti di oltre 50 anni (fino ad arrivare a viti centenarie) sono situati a 150 metri di altitudine su terreni calcareo-argillosi di media fertilità, in una zona da sempre molto vocata per la viticultura.

Bodegas Garay è a conduzione completamente naturale: i terreni sono ricoperti da vegetazione per preservarne l’umidità e proteggerli dall’erosione e non vengono utilizzati trattamenti sistemici.

Dato che la densità delle piante non consente altro tipo di interventi, la potatura, il diradamento della vegetazione e la raccolta vengono svolti totalmente a mano.

La vendemmia, a fine agosto / inizio settembre, viene fatta in cassette da 20 kg. Una volta selezionati i grappoli vengono diraspati e la pressatura avviene manualmente mediante un piccolo torchio in quercia.

Il mosto fiore viene lasciato fermentare in vasche di acciaio inox con lieviti indigeni.

A seconda del tipo di vino che Mario Garay intende ottenere, l’affinamento prosegue per il “Red” in legno di rovere americano (6-9 mesi), per il “Bleu” in legno di rovere francese (6 mesi).
Dal 2017 Garay produce altri due tipi di vini, uno chiamato “Negro Roto” e uno chiamato “Luz”. Il primo dopo la fermentazione in acciaio, trascorre 12 mesi sotto la flor e poi 12 mesi sui lieviti in barrique di rovere americano. Di questo vino vengono prodotti solo 600 bottiglie ed esclusivamente nelle annate favorevoli allo sviluppo della flor.

“Luz” è un vino che viene ottenuto secondo l’antico metodo ancestrale, quindi viene pressato e fermentato in anfore di argilla dove macera sulle bucce per 4 mesi in anfore da 1000 litri. Il suo colore arancione, dice Mario, è “come i tramonti sui nostri vigneti a La Palma del Condado”.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "OK" permetti il loro utilizzo.

Chiudi